Caso 6

Il Sig. (omissis) ha proposto domanda di condanna della Asl (omissis) al risarcimento del danno derivante dalla tardiva somministrazione del siero antiofidico (comunemente denominato siero antivipera) necessaria a seguito del morso di tale rettile subito dall’attore. Ha dedotto in sostanza l’omessa tempestiva corretta diagnosi da parte dei sanitari (…) fatto da cui erano derivati gravi ed irreversibili danni di carattere, tra l’altro, neurologico, con compromissione totale di ogni forma di autonomia.

Dunque, per tutti gli elementi sopraesposti, va dichiarata la responsabilità della struttura sanitaria, anche ai sensi dell’art. 1228 c,c. , per colpa grave, sub specie di negligenza, per non aver eseguito tempestivamente tutti i possibili accertamenti utili alla trattazione del caso, incluso un tempestivo contatto con il Centro Antiveleni, imprudenza ed imperizia per non aver riconosciuto l’instaurarsi di una condizione clinica tale da necessitare un intervento specifico. (…) PQM Il Tribunale di Tivoli, definitivamente pronunciando, ogni diversa domanda ed eccezione respinta, così decide: – Accoglie la domanda; Condanna i convenuti in solido tra loro al pagamento del risarcimento del danno in favore di parte attrice liquidato in complessivi € 750.000,00 oltre accessori come in motivazione; condanna i convenuti in solido al pagamento delle spese di lite in favore di parte attrice; Pone le spese di CTU definitivamente a carico di parte convenuta (…)”.

Leggi anche:

Il Sig. (omissis) ha agito contro l’Ospedale Civile di (omissis), affinché venisse accertato la grave responsabilità della struttura ospedaliera nel…
La sig.ra (omissis) ha adito il Tribunale Civile di Roma affinché venisse accertata la responsabilità dell’Ospedale (omissis) per il grave…