Errori sanitari in sede di Pronto Soccorso

In condizioni di emergenza, rischi e conseguenti errori da parte dei sanitari e delle strutture sono senza dubbio più frequenti. I sanitario sono spesso costretti a lavorare in condizioni difficili e con personale non sufficiente i pazienti gravi che arrivano in contemporanea e che necessitano di cure senza ritardi.

L’errore più frequente in questa sede è la mancata o tardiva diagnosi della patologia del paziente, che può produrre gravi conseguenze, dall’invalidità permanente alla morte. In tutti i casi, se è dimostrabile che l’errore medico avvenuto in PS ha provocato un aggravamento della condizione del paziente, è possibile richiedere il risarcimento del danno.

Statisticamente, la maggioranza degli errori sanitari prevenibili in sede di PS riguardano:

  • organizzazione dell’ospedale (staff impreparato, turnistica inadeguata, eccessivi carichi di lavoro, carenza di personale);
  • gestione dei farmaci;
  • triage del paziente.