Caso Signora Mariela G.

“Mio marito è deceduto a seguito di intervento di Bypass aorto-coronario. Mi spetta un risarcimento?” Scrive A.M.. Gli interventi a cuore aperto o battente sono gli interventi in cui vengono commessi gli errori più gravi. ll Bypass aorto-coronarico è l’intervento cardiochirurgico a maggior frequenza di esecuzione e gli specialisti in cardio-chirurgia sono tra gli specialisti più qualificati. Ciò nonostante, una diagnosi errata o un taglio troppo vicino al cuore possono causare lesioni permanenti al cuore o, come nel caso del marito della signora A.M., persino la morte. Alla vedova, previo accertamento della responsabilità della struttura sanitara che ha effettuato l’intervento, spetterà il risarcimento del danno iure proprio da perdita parentale oltre che, eventualmente, il danno iure hereditatis per le sofferenze patite dal defunto.

Leggi anche:

Sul punto la Corte di Cassazione, anche con la recente sentenza n. 11637 del 26.5.2014, ha stabilito che la colpevolezza del medico…
Un intervento sempre più frequentemente eseguito è quello di installazione di protesi all’anca. Spesso a causa di usura eccessiva dovuta…