Caso 10

La sig.ra (omissis) si era recata presso la struttura convenuta per problematiche alla zona lombare derivanti da un pregresso intervento chirurgico. Successivamente alla diagnosi di lombalgia, l’attrice ha subito un ulteriore intervento di stabilizzazione mediante “Osteosintesi vertebrale lombosacrale e foraminotomia L4-L5 e L5-S1 destra” rivelatosi gravemente dannoso perché, da un canto, non indicato e, dall’altro canto, mal eseguito.

La CTU svolta in corso del procedimento incardinato innanzi al Tribunale di Roma, infatti, ha accertato che “La scelta di effettuare l’intervento di stabilizzazione mediante “Osteosintesi vertebrale lombosacrale e foraminotomia L4-L5 e L5-S1 destra” risulta non indicata, immotivata e non supportata da adeguate indagini diagnostiche del pre-operatorio. La procedura chirurgica di artrodesi del 22 luglio 2015 è stata caratterizzata dalla errata collocazione delle viti peduncolari, che in tal modo sono entrate in conflitto con le relative radici (specie a L5 e S1) con conseguente danno sensitivo- motorio e necessità di effettuare ulteriori interventi il 26 luglio ed il 6 agosto; si è inoltre verificata l’insorgenza di infezione post-operatoria del sito chirurgico, con conseguente spondilodiscite tra L4-L5 e L5-S1, in una situazione in cui non risultano essere state adottate tutte le procedure per la prevenzione della stessa. A seguito degli eventi di specie si è instaurata una paraparesi con impossibilità della stazione eretta e deambulazione autonoma; depressione dl tono dell’umore. La condizione attuale della sig.ra (omissis) integra un danno biologico permanente complessivo valutabile nella misura del 75% (0.75) del totale”.

Sulla scorta di tali risultanze, il Tribunale di Roma ha condannato la Struttura ospedaliera convenuta al risarcimento del danno subito dall’attrice.

Leggi anche:

Il Sig. (omissis) ha agito contro l’Ospedale Civile di (omissis), affinché venisse accertato la grave responsabilità della struttura ospedaliera nel…
La sig.ra (omissis) ha adito il Tribunale Civile di Roma affinché venisse accertata la responsabilità dell’Ospedale (omissis) per il grave…